CIAO CASA

Ci vuole tempo per adattarsi. In 4 settimane ci si abitua alla gran parte delle cose. Noi ci siamo abituati a stare a casa, a sentirci sicuri fra queste 4 mura.

Ci dicono che possiamo uscire, ma non sappiamo più se vogliamo farlo.

Abbiamo avuto due mesi per cominciare a considerare l’orizzonte del palazzo vicino come la prospettiva più lontana possibile. Abbiamo strutturato quelle famose nuove routine che ci hanno permesso di non impazzire.

Abbiamo combattuto la noia e trovato nuovi modi di vivere. Abbiamo fantasticato sul momento in cui ci saremmo riabbracciati e avremmo festeggiato, recuperando tutto il tempo possibile.

Lucchetto, Capannone, Bloccato, Blocco, Garantire La

Ma no. Non è quello che succederà. Nessuno abbraccerà nessuno. Torneremo al dovere, ma non alla vita di prima. Avremo mascherine, guanti, distanze di sicurezza e paura.

La paura sarà la più grande compagnia del prossimo mese. La sentiremo mentre usciremo di casa, quando qualcuno ci si avvicinerà troppo senza mascherina, quando, tornati a casa, ci disinfetteremo da capo a piedi.

Ricominceremo. Impareremo nuove modalità di sentirci sicuri: ci adatteremo. Di nuovo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *